Si apre oggi 27 febbraio la quinta edizione di “Obbiettivo Donna“, la rassegna ideata e prodotta da Officine Fotografiche per evidenziare il ruolo delle donne nel panorama della fotografia contemporanea.

Tema conduttore di quest’anno è quello delle “Storie”, intese come espressione di una “ricerca che approfondisce nuovi territori, i quali svelano l’assoluta originalità circa la comprensione dei comportamenti e delle dinamiche relazionali nei diversi contesti sociali e culturali”.

Saranno in mostra, avvicendandosi nel corso della manifestazione nella sede di Officine Fotografiche, le opere di tre autrici, le quali – ognuna col proprio personale stile e approccio – hanno svolto tali tematiche. Sono Cristina Capponi, con il suo lavoro dal titolo WaterPolo, Michela Palermo con As i was following you, e Roberta Valerio con Onora il padre e la madre. Badanti.

La manifestazione proseguirà fino al 9 aprile con un susseguirsi di eventi, incontri e seminari, il cui calendario troverete in dettaglio sul sito http://www.obbiettivodonna.net. Fra le altre cose, sabato 6 marzo, dalle 10 alle 14, sarà disponibile per le letture di portfolio Sara Munari, originale autrice già presente al l’ultimo Fotoleggendo, della quale alle 18 dello stesso giorno verrà presentato il più recente libro: Oceano India.

Advertisements