Per chi volesse saperne di più su questo progetto nel quale anch’io mi trovo impegnata (e del quale ho detto nella pagina ad esso qui dedicata) …

Nasce il Blog del concorso fotografico Impronte in Movimento. Al nastro di partenza gli studenti di 13 scuole di Roma, ragazzi dagli 11 ai 19 anni appassionati di fotografia che si misurano sul tema delle impronte, classi intere che si trasformano in un set fotografico dove ciascuno gioca il suo ruolo. Qui c’è posto anche per chi le fotografie non le ha mai fatte, e non le vuole fare, ma vuole partecipare alla nascita di un’immagine, un piccolo processo che profuma di consapevolezza.

Come forme del nostro agire le impronte ci definiscono, parlano di noi, ci mettono in collegamento con gli altri, nello spazio e nel tempo. L’impronta, più che per chi la lascia, e che non la ritroverà mai più uguale, è importante per chi la trova. Cercarle, saperle riconoscere, tradurle in immagini, non significa forse costruire memoria? Possiamo dire allora che queste tracce siano un testimone da raccogliere.
E siamo al come. Ritratto, Reportage o foto Creativa? questo è il primo dubbio da sciogliere, e in aiuto delle scuole arrivano i giovani studenti IED, in un percorso virtuoso dove il ‘peer to peer’ è confrontarsi e mettersi in gioco, crescere, insieme.

Se ‘insieme’ è la parola magica, ecco perché partners di rilievo accompagnano questo progetto educativo,  nato, lo ricordiamo, dall’Itt Colombo e dal Vocabolomacchia_teatro.studio, ecco perché le immagini saranno votate online su EZrome, ecco perchè, grazie alla complicità di Photographers, invitiamo i lettori a partecipare al blog. Ognuno con le proprie esperienze e il proprio sguardo, tutti lasciando le proprie impronte.

Entra nel blog: http://impronteinmovimento.wordpress.com

Advertisements