Oggi martedì 8 aprile alle ore 18.00 verrà presentata alla Galleria Fòndaco (via degli Zingari, 28 ) la mostra fotografica “1 KM di Diametro” di Roberto Cavallini.

Nella più totale aderenza al tema del presente Festival, il fotografo ricostruisce, in 12 stampe di grande formato, la vita di ogni giorno nel quartiere Monteverde, ove è cresciuto e si ritrova ora nuovamente ad abitare.

“In statistica la norma è il valore che compare più frequentemente. Si potrebbe affermare, un po’ tautologicamente, che nella vita vissuta il concetto di normalità riguardi tutto quell’insieme di azioni che si svolgono per condurre una vita molto simile a quella che conduce la maggioranza dei propri simili.

Durante gli spostamenti quotidiani, attrezzato di una fotocamera tascabile, ho circoscritto l’osservazione in un’area compresa in un 1 Km. di diametro intorno alla casa dove sono tornato ad abitare e dove ho vissuto durante la mia infanzia. Il presente osservato ha generato in me una visione spuria che, sovrapponendosi come una diapositiva proiettata sui ricordi, ha alimentando una tensione continua tra la normale quotidianità di allora e la normale quotidianità di oggi.

Queste strade, questi marciapiedi, questi palazzi hanno subìto l’erosione del tempo, ma molto altro è stato fatto ad opera di qualcuno che ha finito per corrompere quella integrità che era nei miei ricordi. Quel qualcuno io non lo conosco, non riesco ad incontrarlo, ma vedo che lascia i segni inequivocabili della sua quotidiana, normale presenza”.

Questo ci racconta il suo lavoro Cavallini, che è noto giornalista specializzato, nonché docente pieno d’esperienza.

Su Cultframe troverete la mia recensione di questa mostra.

Annunci