In appendice al post OT, pubblicato il 23 Ottobre, altrove contestatomi per la sua scarsa coerenza con l’impostazione e gli argomenti del sito e per il suo taglio troppo privato e personale – rimprovero quest’ultimo che posso anche accettare, dolendomi d’aver deluso le aspettative dei lettori – vorrei però segnalare a coloro i quali siano, in ogni caso, interessati all’argomento il recente post di un altro blog (Il Futuro del Libro) dove si parla della riveduta posizione di uno dei firmatari del disegno di legge e di un’aggiunta al controverso art. 7, pensata per salvare i blog.

Per leggerlo cliccate qui.

Annunci